Cattedra finanziata e intitolata al Re del Bahrain, lettera alla rettrice de ‘La Sapienza’

ADHRB, BIRD, ECDHR e Amnesty International Italia si appellano alla Rettrice della Sapienza, Antonella Polimeni, chiedendo la sospensione della cattedra finanziata e intitolata al Re del Bahrain. Il testo integrale della lettera:  Il 5 novembre 2018, la Sapienza ha inaugurato la cattedra ‘King Hamad Chair for inter-religious dialogue and peaceful co-existence’, un’iniziativa, come si legge[…]

Le Nazioni Unite esortano il Bahrein a condurre un’indagine sui violenti attacchi nella prigione Jau e a liberare i detenuti

30 aprile 2021 – Un portavoce dell’Alto Commissariato per i Diritti umani delle Nazioni Unite ha rilasciato una dichiarazione nella quale condanna “l’uso non necessario e sproporzionato della forza” contro dei prigionieri che avevano organizzato un sit-in pacifico nella prigione di Jau in Bahrein il 17 aprile, con l’intento di chiedere un’indagine efficace e precisa[…]

PRIVATI DEL DIRITTO DI ESPRESSIONE: Modelli di impunità nella governance bahreinita contro la società civile

La pandemia di Covid – 19 ha contribuito al deterioramento di molti diritti nella regione del Golfo, incluso il diritto alla libertà di espressione. Dopo le proteste a favore della democrazia del 2011, il governo del Bahrein ha speso un’incredibile quantità di risorse per incarcerare le voci dissidenti, limitare la diversità dei contenuti e diffondere[…]

Deputati italiani richiamano l’attenzione sulle violazioni dei diritti umani in Bahrain durante la sessione parlamentare

L’8 e il 13 aprile due membri della Camera dei Deputati italiana hanno presentato interrogazioni parlamentari sulla situazione dei diritti umani e sulle condizioni carcerarie in Bahrein. Americans for Democracy and Human Rights in Bahrain (ADHRB) accoglie tali domande e ringrazia la Deputata e Presidente del Comitato dei Diritti Umani Laura  Boldrini e il Deputato[…]

Le attiviste saudite per i diritti umani devono essere liberate ora

Il 10 febbraio, l’attivista per i diritti delle donne saudite Loujain al-Hathloul è stata scarcerata dopo aver trascorso più di due anni in detenzione. Tuttavia, non ha ancora ottenuto la piena libertà, poiché le è stato vietato viaggiare e ha una sospensione condizionale della pena che consente alle autorità saudite di riportarla in prigione in[…]