ADHRB accoglie con favore la risoluzione di disapprovazione del senatore Paul per le proposte di vendita di armi americane al Bahrein  

15 maggio 2019 – Il 13 maggio 2019, il senatore Rand Paul ha emesso una risoluzione (S.J.Res 20) che disapprova la proposta di vendita al governo del Bahrein di “alcuni articoli e servizi per la difesa”. Americans for Democracy & Human Rights in Bahrain (ADHRB) accoglie con favore questa risoluzione ed esorta il Congresso a[…]

Profili aggiornati in Persecuzione: Mujtaba Nader al-Suwayket Giustiziato

**Aggiornamento 24 aprile 2019 – Ieri il governo saudita ha eseguito le esecuzioni di 37 uomini, tra cui Mujtaba Nader al-Suwayket. Il suo caso aveva attirato l’attenzione delle procedure speciali dell’ONU (SAU 13/2018 e SAU 7/2017). Secondo quanto riferito, le esecuzioni di ieri sono state eseguite senza preavviso alle famiglie. Diversi anni fa, lo studente[…]

Gli Stati Uniti devono porre fine al commercio di armi con l’Arabia Saudita

Il 26 marzo 2015, la coalizione guidata dall’Arabia Saudita ha annunciato che avrebbe lanciato attacchi aerei contro obiettivi nello Yemen nel tentativo di difendere e sostenere il governo eletto dal presidente Abd Rabbu Mansour Hadi. Dall’inizio dell’impegno della coalizione fino all’agosto 2018, l’Onu stima che la coalizione – con livelli significativi di sostegno da parte[…]

Profili aggiornati in Persecuzione: Munir Al Adam Giustiziato

**Aggiornamento 23 aprile 2019 – Oggi il governo saudita ha eseguito le esecuzioni di 37 uomini, tra cui Munir Al Adam. Il suo caso aveva attirato l’attenzione degli organi dell’ONU, comprese le procedure speciali (SAU 5/2016 e SAU 7/2017), e il Comitato per i diritti delle persone con disabilità (CRPD) ha emesso una decisione sul[…]

Negligenza Medica nelle prigioni in Bahrain

Dopo le proteste del 2011 e l’intensificarsi della repressione della società civile, le autorità bahreinite continuano a usare elementi di tortura, abusi, minacce e trattamento ingiusto contro i prigionieri politici come rappresaglia per il loro attivismo. Le preoccupazioni pressanti nelle carceri del regno, gestite dal Ministero degli Interni corrotto, vanno dalle cattive condizioni di vita[…]