Articolo sull’attivismo internazionale per il rilascio immediato ed incondizionato del dott. Al-Singace

In seguito alla primavera araba del 2011, molti attivisti e difensori dei diritti umani sono stati arrestati arbitrariamente e incarcerati sulla base di processi non equi e ingiusti. La maggior parte di loro sono stati condannati all’ergastolo e hanno passato gli ultimi dieci anni dietro le sbarre. Tra queste figure prominenti vi è anche il[…]

Sul fenomeno del “whitewashing” in ambito di diritti umani

1. INTRODUZIONE Nel corso dell’ultimo decennio tra i paesi responsabili di atroci violazioni dei diritti dell’uomo è diventato sempre più comune fare ricorso alla pratica del “whitewashing” per promuovere un’immagine positiva dell’operato dei propri governi. Difatti, associando questi ultimi ad eventi di spicco a sfondo sportivo, culturale o politico, i riflettori della comunità internazionale si[…]

Cosa aspettano le autorità del Bahrein per liberare Abduljalil Al-Singace?

Americans for Democracy and Human Rights in Bahrain (ADHRB) e Reporters Without Borders (RSF) chiedono il rilascio urgente di Abduljalil Al-Singace, un blogger incarcerato negli ultimi dieci anni e mezzo in Bahrain che è in sciopero della fame da quasi tre mesi per protestare contro il trattamento che sta ricevendo in carcere. Al-Singace, 59 anni[…]

Il gruppo bipartisan di senatori statunitensi invia una lettera al segretario Blinken condannando la “violenta repressione sistemica” del Bahrain

Un gruppo bipartisan di senatori degli Stati Uniti ha inviato una lettera al Segretario di Stato Antony Blinken esprimendo preoccupazione per la terribile situazione dei diritti umani del governo del Bahrain e chiedendo dettagli su come l’amministrazione Biden intenda agire per porre fine alla violenta repressione del popolo del Bahrein da parte del proprio governo.[…]

Profilo in persecuzione: Alaa Mansoor Ansaif

Alaa Mansoor Ansaif era uno studente diciassettenne che studiava ingegneria elettrica quando è stato arrestato senza giustificazione da agenti in abiti civili durante un’irruzione in una casa. È stato poi fatto sparire con la forza, sottoposto a torture fisiche e psicologiche e costretto a firmare una confessione. Attualmente è detenuto nella prigione di Jau, dove[…]