Prigioniero politico Bahreinita muore di coronavirus mentre una nuova ondata dell’epidemia travolge la nazione

Un prigioniero politico è morto in un’unità di terapia intensiva dell’ospedale di Salmaniya dopo aver contratto il Covid-19 nell’edificio 12 della famigerata prigione di Jau in Bahrain nonostante abbia ricevuto due dosi del vaccino cinese Sinopharm, mentre il paese fatica a contenere il peggior picco di casi di Coronavirus dall’inizio della pandemia lo scorso anno,[…]

I parlamentari italiani esortano, in una recente lettera, il re Hamad del Bahrain a rilasciare i prigionieri politici e a difendere i diritti umani

  Diversi membri del parlamento italiano hanno inviato una lettera al re del Bahrain Hamad bin Isa Al-Khalifa. I membri del parlamento hanno scritto tale lettera con l’obiettivo di “esprimere la [loro] profonda preoccupazione per il destino del prigionieri di coscienza e difensori dei diritti umani attualmente detenuti nelle carceri del Regno del Bahrain”.  […]

Cinque membri del Parlamento Irlandese chiedono al governo irlandese di affrontare il deterioramento della situazione dei diritti umani in Jau Prison e di presentare una dichiarazione congiunta al Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite

Cinque membri del Dáil Éireann (conosciuti come Teachta Dála, TD)  – il TD Joan Collins, il TD Ruairí Ó Murchú, il TD Seán Haughey, il TD John Brady e il TD Sean Sherlock – hanno presentato delle interrogazioni parlamentari al ministro degli Affari esteri, Simon Coveney, sugli sforzi compiuti dall’Irlanda per presentare una dichiarazione congiunta[…]

PRIVATI DEL DIRITTO DI ESPRESSIONE: Modelli di impunità nella governance bahreinita contro la società civile

La pandemia di Covid – 19 ha contribuito al deterioramento di molti diritti nella regione del Golfo, incluso il diritto alla libertà di espressione. Dopo le proteste a favore della democrazia del 2011, il governo del Bahrein ha speso un’incredibile quantità di risorse per incarcerare le voci dissidenti, limitare la diversità dei contenuti e diffondere[…]

Se lo Sport Whitewashing fosse una disciplina olimpica, il Bahrain vincerebbe sicuramente la medaglia d’oro

I termini “Sports Whitewashing” o “Sports Washing” vengono usati per definire una tecnica con cui gli Stati in cui i diritti umani vengono violati, ripuliscono a livello internazionale la loro reputazione negativa, associandosi a diversi eventi sportivi o competizioni di importanza globale Il Bahrain negli anni è diventato un campione nel perseguire questa pratica, dopo[…]