Il tribunale del Bahrain ritarda il verdetto sulle vittime di torture nel braccio della morte fino al giorno di Natale

27 novembre 2019 – Senza offrire alcuna giustificazione, l’Alta Corte d’Appello Penale del Bahrein ha ritardato una sentenza che avrebbe dovuto essere pronunciata oggi sul caso di Mohamed Ramadhan e Husain Moosa. Entrambi gli uomini erano stati precedentemente condannati a morte sulla base di confessioni ottenute con la tortura. Gli avvocati sono stati informati che[…]

Gli esperti dell’ONU esprimono “grave preoccupazione” per la negazione delle cure mediche ai prigionieri politici del Bahrein

19 novembre 2019 – Ieri, quattro uffici delle Procedure Speciali delle Nazioni Unite (ONU) hanno pubblicato una lettera di accusa al governo del Bahrein riguardante il rifiuto di un’adeguata assistenza medica per i detenuti della prigione di Jau, compresi i soggetti con condizioni di salute croniche, le persone con disabilità, i difensori dei diritti umani[…]

Gli esperti dell’ONU esprimono “shock, sgomento e indignazione” per l’esecuzione arbitraria di un cittadino saudita

7 novembre 2019 – Il Gruppo di lavoro delle Nazioni Unite sulla detenzione arbitraria (WGAD) ha pubblicato oggi un parere sul caso di Abbas al-Hassan, un uomo saudita arrestato nel 2013 e giustiziato il 23 aprile 2019. Il WGAD ha ritenuto la sua detenzione arbitraria e illegale, in violazione del suo diritto a un processo[…]

Il sesto rapporto annuale dell’Ombudsman del MOI del Bahrein mostra un continuo fallimento nell’affrontare il problema dell’impunità all’interno delle forze di sicurezza

7 ottobre 2019 – Il 3 ottobre 2019, l’Ombudsman del Ministero dell’Interno del Bahrein (MOI) ha pubblicato il suo sesto rapporto annuale, dimostrando la continua incapacità di ritenere responsabili gli autori di abusi. Il rapporto copre il periodo da maggio 2018 ad aprile 2019, monitorando le denunce ricevute e le azioni intraprese dall’Ombudsman per indagare[…]

AGGIORNATO: Profili in Persecuzione: Ahmed and Ali AlArab; Ali AlArab Giustiziato

*** Sabato 27 luglio 2019, il governo del Bahrein ha giustiziato il 25enne Ali AlArab e il 24enne Ahmed AlMalali, insieme ad un terzo individuo. Leggi qui la dichiarazione di ADHRB sulle esecuzioni.   Ahmed AlArab, 27 anni, e Ali AlArab, 25 anni, sono due cugini che rischiano rispettivamente l’ergastolo e la pena di morte[…]