Importanti parlamentari spagnoli interrogano il governo spagnolo sulla situazione dei diritti umani in Bahrain

Marta Rosique i Saltor e Maria Carvalho Dantas, membri del Congresso dei deputati della Spagna, hanno presentato interrogazioni parlamentari rivolte al governo spagnolo il 23 luglio 2021 in merito al deterioramento della situazione dei diritti umani nella prigione di Jau in Bahrain. La signora Saltor e la signora Dantas hanno interrogato il governo spagnolo sulla[…]

Costante pressione sul governo francese da parte del parlamento francese sulla preoccupante situazione dei diritti umani del Bahrain

Justine Benin, deputata della Guadalupa, ha interrogato il ministro per l’Europa e gli affari esteri, Jean-Yves Le Drian, sul suo impegno a garantire il rispetto della dignità umana e della libertà politica in Bahrain. La signora Benin ha richiamato l’attenzione sulla crescente mancanza di rispetto per i diritti umani in Bahrain e sulla repressione da[…]

I gruppi per i diritti esortano il Bahrain a rilasciare il dottor Abduljalil Al Singace, accademico incarcerato che sta portando avanti uno sciopero della fame

30 luglio 2021 – 16 importanti gruppi per i diritti umani tra cui Amnesty International, Scholars at Risk e l’organizzazione Bahrain Institute for Rights and Democracy hanno rilasciato una dichiarazione chiedendo il rilascio dell’accademico, blogger e difensore dei diritti umani del Bahrain incarcerato, il dottor Abduljalil AlSingace, che sta portando avanti uno sciopero della fame[…]

La deputata italiana Laura Boldrini chiede alla Sapienza di sospendere la collaborazione con il governo del Bahrein

La deputata italiana Laura Boldrini ha inviato una lettera alla rettrice dell’Università la Sapienza di Roma, una nota e molto rispettata università italiana, chiedendo la sospensione della collaborazione tra l’istituzione e le autorità del Bahrein nell’ambito della “Cattedra di King Hamad in Interfaith Dialogo e pacifica convivenza”. Questa cattedra è stata istituita nel novembre 2018[…]

Profilo in persecuzione: Mahmood Nooh AlSaeed

Mahmood Nooh AlSaeed aveva 30 anni quando è stato arrestato. Prima del suo arresto, Mahmood era già stato perseguitato per la sua partecipazione politica a manifestazioni pacifiche nel 2011. Mahmood ha sofferto per la grave negligenza medica, soprattutto durante la pandemia di COVID-19. Attualmente egli è detenuto nella prigione di Jau, dove la sua salute[…]